SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

Croix de Carail 2.425 m

16 dicembre 2018 
Vallèe de la Clarèe

Gita effettuata in sostituzione di quanto programmato a calendario (Monte Salancia in Valsusa); possiamo ritenerci più che soddisfatti. Tanta neve recente infatti è arrivata a imbiancare la Vallèe de la Clarèe, donandoci anche mezzo metro di polvere purissima nella parte alta.
La nevicata è cominciata nei pressi del Monginevro e non ci ha più lasciati, salvo sporadiche pause, se non nei pressi della cima.
Una volta arrivati al posteggio nei pressi della pista da fondo, abbiamo percorso a piedi un tratto di strada asfaltata per poi mettere gli sci ai piedi e seguire una traccia nei pressi del ponticello, evitando perciò di percorrere da subito la pista da fondo. Dal ponticello abbiamo risalito dapprima una pista di discesa e poi la traccia nel bosco, a volte semi coperta dalla neve recente.
Percorso nel bosco sicuro e lineare, a volte con lunghi traversi. Abbiamo però sentito frequenti scariche venire dai valloni limitrofi, conferma ulteriore che è necessario fare molta attenzione con le condizioni attuali; è arrivata infatti parecchia neve ma molto spesso senza fondo, specialmente nella parte bassa sotto i 2.000 metri.
Arrivati nei pressi della cima, circa 50-80 metri sotto, ci siamo fermati, non giudicando sicuri gli ultimi metri, esposti al vento e con neve dalla dubbia tenuta. Una breve pausa di ristoro e poi ha avuto inizio la discesa, intrapresa tutti insieme, rivelandosi veramente bella nella parta alta dove su un fondo duro e a volte ghiacciato poggiavano 50 cm di polvere purissima. Per maggiore sicurezza abbiamo grossomodo ripercorso il tracciato di salita, ma questo non ha pregiudicato la sciata, che potrei definire veramente di soddisfazione. Nella parte bassa del bosco, diciamo dai 2.000 metri in giù, si toccavano pietre, rami e arbusti; c’è stata qualche caduta ma tutti alla fine ci siamo divertiti molto in quel bosco molto fitto. Dalla pista di discesa in giù nessun problema di sorta.
Uscita sociale con 12 partecipanti, alcuni alla prima esperienza con la GEAT. Solo noi sul percorso, eccetto due ragazzi francesi. Tutti molto soddisfatti per questa gita, ricavata nonostante il meteo non dei migliori e con bella neve recente. Scenario invernale veramente d’effetto. Buone gite e buone feste a tutti!

Testo e foto Davide Forni

Galleria foto